Lucertola ocellata

Nome scientifico: Timon lepidus

Nome comune: lucertola ocellata

Ordine: squamata

Famiglia: lacertidi

Velenoso: no

Indole: pacifica

Dove e quando lo si può incontrare

Timon lepidus é presente in Liguria.

E’ attivo da marzo a novembre.

E’ un animale diurno, di natura terricola.

Ama passare le sue giornate in luoghi secchi con vegetazione bassa. Lo si può trovare fino a 2100 metri sul livello del mare.

Descrizione visiva

E’ una lucertola dal corpo robusto che può arrivare ad una lunghezza di 25 centimetri in età adulta. Ci sono esemplari che raggiungono anche i 60 cm di lunghezza. E’ la più grande lucertola italiana ed europea. La testa é grossa e osserva una forma triangolare. Gli occhi sono piccoli. Il dorso della lucertola può essere verde con punteggiature nere. Su i fianchi sono presenti tre file di ocelli blu. Il ventre rimane più chiaro solitamente giallo. La coda é molto lunga, due o più volte del corpo. I giovani hanno la coda rossa e ocelli biancastri.

Comportamento e riproduzione

Timon lepidus é un’ abile arrampicatrice e nuotatrice. Grazie ai suoi artigli e’ in grado di percorrere superfici verticali. Tuttavia non riesce a salire su i vetri poiché non dispone di lamelle subdigitali. Timon lepidus si nutre di vegetali e caccia artropodi, sauri, nidiacei e piccoli mammiferi. Data la sua importante mole non può essere del tutto insettivora. In estate non disdegna la frutta. Si stabilisce frequentemente in tane sotterranee scavate da roditori. Il periodo di latenza va da ottobre a marzo.

Il dimorfismo sessuale è evidente. Il maschio è di notevoli dimensioni ed ha una colorazione più varia e le macchie blu sono molto vivaci con bordo scuro. La femmina invece è più piccola e marroncina con macchie azzurrino spento. L’accoppiamento avviene tra aprile e giugno. Le uova vengono interrate. La deposizione si svolge da giugno a luglio e il numero delle uova varia da 3 a 20. Dopo tre mesi nascono i piccoli lunghi circa 6 cm.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.