Lucertola campestre

Nome scientifico: Podarcis sicula

Nome comune: lucertola campestre

Ordine: squamata

Famiglia: lacertidi

Velenoso: no

Indole: pacifica

Dove e quando lo si può incontrare

Podarcis sicula é presente in Italia centro-settentrionale e meridionale, isole comprese.

E’ attiva da marzo a novembre.

E’ un animale diurno, di natura terricola.

Ama passare le sue giornate in luoghi caldi e termoregolarsi al sole su i muri delle abitazioni, tronchi d’albero, muretti a secco. La si può trovare fino a 2000 metri sul livello del mare.

Descrizione visiva

E’ una lucertola simile a Podarcis muralis e Podarcis wagleriana dal corpo minuto e snello che può arrivare ad una lunghezza di 8 centimetri in età adulta. La testa é grossa e osserva una forma triangolare con membrane timpaniche ben evidenti. Gli occhi sono piccoli e sporgenti. Il dorso della lucertola può essere verde, bruno, giallastro con striature o trame a seconda della località. Effettivamente la colorazione é sempre molto variabile e variegata. Il ventre rimane più chiaro solitamente bianco senza punteggiature. La coda é molto lunga, più del corpo.

Comportamento e riproduzione

Podarcis sicula é un’abile arrampicatrice. Grazie ai suoi artigli e’ in grado di percorrere superfici verticali. Tuttavia non riesce a salire su i vetri poiché non dispone di lamelle subdigitali. Podarcis sicula si nutre di vegetali e caccia lombrichi, farfalle e piccoli artropodi. Vive con numerosi suoi simili dove delimita un territorio ben preciso.

L’accoppiamento avviene tra aprile e giugno. I maschi fanno dure lotte per la conquista della femmina. La deposizione si svolge da giugno a luglio e il numero delle uova varia da 3 a 9.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.