Hemorrhois hippocrepis

Nome scientifico: Hemorrhois hippocrepis

Nome comune: colubro ferro di cavallo

Ordine: squamata

Famiglia: colubridae

Velenoso: no

Indole: vivace, mordace se disturbato

Dove e quando lo si può incontrare

Hemorrois hippocrepis é presente in Sardegna e Pantelleria.

E’ attivo da marzo a novembre.

Essendo un animale diurno ama passare le sue giornate in luoghi aridi come boscaglie, pietraie fino a 600 metri sul livello del mare.

Descrizione visiva

E’ un ofide di corporatura snella e slanciato, che può raggiungere i 180-190 cm di lunghezza. Il dorso conserva i colori giallo, bruno, verde mischiati insieme con file di macchie scure di forma tonda collegate tra loro, marginate da giallo, che creano il caratteristico disegno. Sono presenti macchie scure più piccole anche su i fianchi. Il ventre rimane giallo o rosato. La testa è allungata, stretta e ovale. Su questa sono presenti tre/quattro striature scure oblique che danno forma ad un’unica macchia che sembra appunto un “ferro di cavallo” da cui prende il nome. Gli occhi hanno pupille tonde.

Comportamento e riproduzione

Questo serpente è particolarmente veloce e vivace e risulta mordace se disturbato. E’ un abile arrampicatore e corridore ma é anche un esperto nuotatore. Sverna in buche sotto terra o cantine o rimesse. Hemorrhois hippocrepis caccia in particolare sauri e uccelli, di rado piccoli mammiferi.

L’accoppiamento avviene tra aprile e giugno. La deposizione si svolge da giugno a luglio e il numero delle uova varia da 4 a 28. La schiusa avviene dopo 50-60 giorni. I giovani hanno 15-32 cm chiazze brune su sfondo marrone chiaro-giallognolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.